Famiglia: Cerambycidae

Specie: Clytus arietis

Autore: (Linnaeus, 1758)

Dimensioni: 6-15 mm. Descrizione: simile ad una vespa sia per la livrea giallo-nera che per il comportamento, infatti, questo cerambicide vola con molta facilità tra la vegetazione e tra un fiore e l’altro “tamburellando”, quando posato, con le antenne proprio come le vespe. Possiede elitre tozze (lunghe circa il doppio della larghezza basale) prive di pubescenza eretta, macchia omerale trasversa ben sviluppata e perpendicolare alla sutura, macchia gialla posteriore che raggiunge il margine apicale delle elitre, banda gialla anteriore del pronoto intera. La base del pronoto presenta un orlo di peli gialli, ben distinto, completo o al limite interrotto brevemente al centro. La distanza tra i lobi anteriori degli occhi è uguale alla distanza delle fossette delle antenne. Queste ultime sono oscurate verso l’apice con quarto articolo ristretto alla base e lungo circa 5 volte la sua larghezza basale. Femori posteriori chiari. Distribuzione e habitat: specie comune e diffusa in tutta l’Italia continentale. La larva si sviluppa su diverse latifoglie mentre gli adulti si possono osservare su svariati fiori o appoggiati sui tronchi delle piante ospiti. Periodo di attività: adulti da marzo a settembre.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page