Famiglia: Satyridae

Specie: Coenonympha arcania

Autore: (Linnaeus, 1761)

Dimensioni: apertura alare 32-42 mm. Descrizione: le ali anteriori sono arancioni con margine marrone-nerastro mentre quelle posteriori sono brune. Questa farfalla, comunque, quando posata non mostra mai il dorso delle ali e per l’identificazione occorre osservare il rovescio. Quello dell’ala anteriore è di color arancio con sfumatura bianca all’apice e presenza, tranne in rari casi in cui è assente, di una singola macchia nera ocellata e contornata di giallo. Il rovescio delle posteriori è di colore bruno con sfumatura grigia alla base e presenza di una vistosa e larga fascia bianca postdiscale con macchie nere ocellate e contornate di arancio. E’ inoltre presente un altro ocello, nell’area frontale dell’ala posteriore, vicino al margine costale. Distribuzione e habitat: diffusa e localmente comune in tutta Italia (escluse le isole) in ambienti fioriti, prati, margini di boschi e radure dalla pianura fin oltre i 1500 metri di quota. Svariate graminacee ospitano la larva (genere Melica, Bromus, Festuca, Poa). Periodo di attività: il periodo di volo è compreso tra giugno ed agosto con una generazione in giugno e, localmente, una seconda parziale in agosto.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page