Odonata
Zigotteri
Anisotteri

ODONATA

Libellule e Damigelle


 

Morfologia di un anisottero

Morfologia di un Odonato anisottero

L’ordine degli Odonati comprende insetti comunemente denominati Libellule e Damigelle. Queste possiedono corpo allungato e sottile, 2 paia di ali con una rete di venature molto complessa, testa mobile con occhi molto grandi (composti da migliaia di ommatidi, più di 10.000 unità visive per occhio) ed antenne poco sviluppate. Le zampe sono utili per aggrapparsi ai supporti e per la predazione. Le Libellule possiedono un apparato masticatore con mandibole armate di numerosi denti appuntiti (da qui deriva il loro nome: Odonata, dal greco, provvisto di denti). I colori delle Libellule sono tra i più vivaci di tutto il regno animale: le femmine sovente hanno una colorazione diversa dai maschi ed, inoltre, uno stesso individuo cambia di colore con l’invecchiamento (gli individui appena schiusi sono molto più pallidi di quelli vecchi). L’ordine delle Libellule viene suddiviso in due sott’ordini: gli zigotteri (Zygoptera) e gli anisotteri (Anisoptera). Gli zigotteri, a riposo, mantengono le ali verticali al corpo o, al limite, leggermente aperte, mentre gli anisotteri rimangono posati con le ali ben aperte. In genere negli anisotteri gli occhi si toccano nella parte superiore del capo mentre gli occhi degli zigotteri, più piccoli, sono separati e disposti ai lati della testa.


Odonato zigottero
Odonato anisottero
Occhio composto di un Odonato


Riconoscimento delle famiglie


 

Zygoptera

 

  • CALOPTERYGIDAE Ali non peduncolate, colorate o parzialmente colorate con numerose venature antenodali
  • LESTIDAE Ali peduncolate trasparenti con due venature antenodali, pterostigma allungato di forma rettangolare, corpo verde o marroncino con riflessi metallici, molte celle pentagonali nelle ali
  • PLATYCNEMIDIDAE Tibie chiare e dilatate, ali peduncolate trasparenti con due venature antenodali, pterostigma non allungato, quadrilatero rettangolare, testa allargata trasversalmente, corpo da bianco ad azzurro con macchie e linee nere
  • COENAGRIONIDAE Ali peduncolate trasparenti con soltanto due venature antenodali, pterostigma breve di forma variabile, tibie non dilatate, corpo azzurro e nero oppure rosso e nero

 

Ala di anisottero

Ala posteriore di anisottero: C costa, Sc subcosta, Cu cubitale, A anale, R radio, M media. At triangolo anale, Rspl radiale supplementare


 

Anisoptera

 

  • AESHNIDAE Triangoli simili sulle due ali (anteriore e posteriore), occhi che si toccano più o meno estesamente, celle discoidali delle ali disposte nello stesso senso, addome di colorazione variabile ma senza nero predominante, nelle femmine l’ovopositore non è sporgente rispetto all’ultimo urite
  • GOMPHIDAE Triangoli simili sulle due ali, occhi largamente separati
  • CORDULEGASTRIDAE Occhi che si toccano in un solo punto, celle discoidali delle ali disposte nello stesso senso, addome lungo e cilindrico di colore nero nettamente predominante con macchie gialle, nelle femmine l’ovopositore è sporgente rispetto all’ultimo urite
  • CORDULIIDAE Occhi che si toccano più o meno estesamente, celle discoidali delle ali disposte in senso opposto, colorazione verde, verde scuro o nera con riflessi metallici, addome con orecchiette laterali al secondo segmento
  • LIBELLULIDAE Triangoli differenti sulle due ali, triangolo ala anteriore più corto della base, corpo senza riflessi metallici

Citazioni bibliografiche:

Carlo Galliani, Roberto Scherini, Alida Piglia – ODONATI D’ITALIA. Guida al riconoscimento e allo studio di libellule e damigelle. Libreria della Natura (2015), ISBN: 9788890978821

Carlo Galliani, Roberto Scherini, Alida Piglia – DRAGONFLIES AND DAMSELFLIES OF EUROPE. A scientific approach to the identification of European Odonata without capture. / Un approccio scientifico all’identificazione degli Odonati europei senza cattura. WBA Handbooks (2017), ISBN: 97888903323-6-4