Famiglia: Dynastidae

Specie: Oryctes nasicornis

Autore: (Linnaeus, 1758)

Nome Volgare: Scarabeo rinoceronte. Dimensioni: 25-40 mm. Descrizione: grande coleottero di colore bruno-marrone con elitre più chiare e lucide. Il maschio, inconfondibile, presenta robuste protuberanze sul pronoto ed un lungo corno sul capo, ridotto ad un piccolo tubercolo nella femmina. Le larve sono biancastre con zampe e capo arancioni e corpo piegato a C. Si sviluppano nel terreno nutrendosi di radici oppure nei tronchi marcescenti di salici, querce, faggi e altre latifoglie. Spesso vengono parassitate da vespe del genere Scolia che le paralizzano con il veleno e vi depongono dentro le uova. Le larve della Scolia che nascono si nutriranno dell’ospite dall’interno fino ad ucciderlo. Distribuzione e habitat: lo Scarabeo rinoceronte è presente nell’Italia continentale ed isole. Si rinviene spesso al suolo o lo si osserva mentre vola al crepuscolo, nei boschi, nei parchi e negli ambienti costieri. Di notte è spesso attratto dalle luci artificiali. Periodo di attività: gli adulti si osservano da maggio ad agosto, poi muoiono. Durante la loro breve vita non si nutrono utilizzando le riserve accumulate nel periodo di sviluppo larvale che dura 3 anni.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page